Pitigliano tra ceramica raku e artigianato

TipoStranoPitigliano

Io e il tipo Strano continuiamo a girellare, questa settimana vi portiamo a Pitigliano, in Toscana! Sorpreso?!?! Viaggiare, esplorare, conoscere è sempre bello, sia a migliaia di chilometri da casa, che a poche decina. Inizia così la rubrica “week end fuori porta” su Made By Kate, non saranno articoli con programmazione fissa, come quelli del grande viaggio, perchè io e il Tipo Strano non andiamo a fare giratine tutte le settimane, ma ci saranno, promesso!

Colgo l’occasione per chiedere il tuo parere: quale rubrica ti piacerebbe leggere sul mio blog nei prossimi mesi, ho qualche idea, ma insieme si pensa meglio 😀

kate_alinari_pitigliano00018

Pronti, attenti, via! Partiamo per Pitigliano. È un paesino a sud della Toscana, arroccato suna collina di tufo. La zona è famosa per le terme, il cibo, il vino, le vie cave e gli Estruschi. Per arrivare da Firenze si passa dalla Val D’Orcia, meravigliosa, guardando dal finestrino sembra di sfogliare una rivista di viaggi, con destinazione Italia (non scherzo, mi sono capitate per le mani quando stavo a Londra). Abbiamo fatto un bel giretto nel paese e nei dintorni, ecco che cosa ci ha colpito e ti consigliamo.

Un giro per i vicoli di Pitigliano vecchia

Il centro di Pitigliano è un labirinto di vicoli e stradine, dietro ogni angolo si nasconde una sorpresa, un negozietto di artigianato, una vista mozzafiato sulle colline cirostanti o un ristorantino dove fermarsi per pranzo. Quando dico artigianto, intendo che davvero ci sono laboratori con mani indaffarate e cervelli che sprizzano creatività, meraviglioso!

La mastra cartaia

A differenza del Grande Viaggio, stavolta sono a casa, se voglio ‘attaccare bottone’ non devo superare il muro della lingua o parlare a gesti (divertente!). È così che ho consociuto Tina Speranta, mastra cartaia, che realizza piccoli soprammobili, libri, mini quaderni e scatole meravigliose! Mi sono comprata una scatolina che userò come porta spilli, teneressima.

Artisti della ceramica raku

Passeggiando per le vie di Pitigliano, con la mia solita voglia di chiacchierare, mi sono imbattuta in una signora, che nel suo laboratorio lavorava a un vaso in ceramica. Un discorso tira l’atro, mi ha raccontato della sua maestra Mara Funghi, della ceramica raku e degli eventi in zona con questo tema. Non ci simao fatti scappare la mostra a Sorano, degli allievi di Mara, location magnifica e opere che lasciano a bocca aperta per la creatività e la maestria. Il Tipo Strano ovviamente ha apprezzato molto i ‘balocchi’, io invece sono rimansta ammaliata dalla perfezione delle sfere.

A anche per questa settimana il viaggio finisce qua, scrivi nei commenti i tuoi consigli per la rubrica week end fuori porta e per quelle future. Il tuo parere è importante!

Annunci

2 commenti

    • Sono stata fortunata ad avervi scoperto! Complimenti per l’allestimento della mostra e per le opere. Se avete un sito di riferimento per rimanere in contatto, ricevere le vostre newsletter segnalamenlo pure 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...